Samuel Goldwyn Fatti


Il produttore cinematografico americano di origine polacca Samuel Goldwyn (nato nel 1882) si è distinto tra i dirigenti di Holly Wood per la sua convinzione che le aspirazioni artistiche non devono necessariamente entrare in conflitto con il successo commerciale.

Samuel Goldwyn (cognome originale, Goldfish) è nato a Varsavia il 17 agosto 1882, è scappato di casa all’età di 9 anni ed è arrivato negli Stati Uniti 4 anni dopo. Ha imparato l’inglese alla scuola serale, mantenendosi come venditore di guanti.

Nel 1913 Goldwyn si unì al produttore del vaudeville Jesse L. Lasky e al regista teatrale Cecil B. DeMille per formare la prima compagnia cinematografica della West Coast. La loro produzione iniziale, The Squaw Man (1913), fu un successo immediato, così come Carmen (1915). Quando Lasky e DeMille si fusero con un altro produttore cinematografico nel 1916, Goldwyn divenne produttore e distributore indipendente. Nel 1919 fu determinante per l’importazione del capolavoro europeo Il gabinetto del Dr. Caligari, che, nonostante il suo fallimento al botteghino, contribuì a stabilire la reputazione di Goldwyn.

I primi film di Among Goldwyn furono Jubilo (1919), un dramma sulla vita in fattoria; The Penalty (1922), una storia di tossicodipendenza; Stella Dallas (1925), un dramma domestico maturo; e La vittoria di Barbara Worth (1927), il western che ha introdotto Gary Cooper. A Goldwyn è stato attribuito il merito di aver realizzato Cooper— e più tardi Laurence Olivier e Danny Kaye— una star del cinema.

Goldwyn ha raccolto la sfida di parlare per immagini cercando scrittori che potessero fornire un dialogo alfabetico. Figure letterarie come Lillian Hellman, Ben Hecht, Robert E. Sherwood e Sidney Howard hanno scritto sceneggiature degne dei talentuosi registi scelti da Goldwyn. Il primo film parlante di Goldwyn, Bulldog Drummond (1929), fu una spiritosa satira di Howard. Arrowsmith (1931), adattato dal romanzo di Sinclair Lewis, è stato diretto da John Ford. La Notte delle nozze (1935), su una famiglia del New England dilaniata dai conflitti, è stata diretta con forza dal re Vidor.

.

Con l’acclamato film di Lewis Dodsworth (1936), Goldwyn iniziò la sua lunga collaborazione con il regista William Wyler, collaborando a film eccellenti come Questi tre (1936); L’adattamento di Lillian Hellman della sua controversa opera teatrale The Children’s Hour; Wuthering Heights (1939), brillantemente interpretata da Laurence Olivier; The Little Foxes (1941), anch’essa scritta da Hellman; e The Best Years of Our Lives (1946), che ha vinto nove Academy Awards.

Altre importanti produzioni Goldwyn hanno incluso La vita segreta di Walter Mitty (1947), Hans Christian Andersen (1952), e Guys and Dolls. Il suo ultimo film è stato Porgy and Bess (1959). Il suo impatto e la sua influenza sull’industria cinematografica sono stati significativi.

Goldwyn era noto anche per la sua arguzia e il suo umorismo. Si dice che abbia commentato: “Le immagini sono per l’intrattenimento, i messaggi dovrebbero essere consegnati dalla Western Union”. Alla domanda sulla sua autobiografia, Goldwyn ha risposto: “Credo che nessuno dovrebbe scrivere la sua autobiografia fino a dopo la sua morte”.

Ulteriori informazioni su Samuel Goldwyn

L’dietro lo schermo di Goldwyn (1923) fornisce informazioni storiche e autobiografiche. Una biografia ben scritta e divertente è Alva Johnston, The Great Goldwyn (1937). Le informazioni di sfondo sono in Richard Griffith e Arthur Mayer, The Movies: The Sixty-year Story of the World of Hollywood and Its Effect on America (1957), e Richard Schickel, Movies: The History of an Art and an Institution (1964). Arthur Marx racconta la vita del famoso produttore cinematografico in Goldwyn: the Man Behind the Myth (1976).


GOSTOU? PARTILHE COM OS SEUS AMIGOS!