Fatti di Samuel Kirkland


Samuel Kirkland (1741-1808), missionario americano, ha aiutato a mantenere gli indiani Oneida fedeli ai coloni durante la guerra rivoluzionaria.

</p

Samuel Kirkland è nato il 1° dicembre 1741. Suo padre, laureato a Yale, era un ministro di origine scozzese. Samuel ha sviluppato un interesse per gli indiani durante i suoi giorni di scuola nella scuola indiana di Eleazar Wheelock in Libano, Conn., e ha iniziato a imparare la lingua mohawk. Entrò a Princeton al secondo anno e iniziò il suo lavoro missionario 8 mesi prima del completamento dell’ultimo anno. Desideroso di intraprendere la professione che aveva scelto, durante l’inverno ha intrapreso un viaggio di 200 miglia a piedi verso il paese di Seneca, nel centro di New York. Accompagnato da due guide di Seneca, è sopravvissuto alle difficoltà e ai pericoli prima di arrivare al capoluogo del Seneca. Fu rapidamente accettato nella tribù e formalmente adottato dal capo tribù. Durante l’anno e mezzo di questa prima missione, ha progredito nell’apprendimento della lingua e ha elaborato un piano iniziale per l’insegnamento e la predicazione.

Nel 1766 Kirkland tornò in Libano e fu ordinato missionario dell’Oneida (una delle tribù dell’alleanza indiana chiamata Sei Nazioni) dalla Società scozzese per la promozione della conoscenza cristiana. Per i successivi 40 anni lavorò per questa tribù, vivendo in mezzo a loro come un fratello bianco, insegnando, predicando e incoraggiandoli nelle abitudini e nei mestieri della vita civile. Durante i periodi di guerra intermittente con altre tribù, si è dimostrato un abile negoziatore in diversi momenti critici.

Kirkland ha sposato Jerusha Bingham, nipote di Eleazar Wheelock, e ha acquistato una piccola fattoria vicino a Stockbridge, Mass. Durante la guerra rivoluzionaria vi trasferì la sua famiglia per proteggersi. Ha servito brevemente come cappellano a Ft. Schuyler. Il suo servizio nel preservare la lealtà delle Sei Nazioni fu di grande importanza per l’esercito rivoluzionario. I leader rivoluzionari cercavano, almeno, di mantenere gli indiani neutrali. Sebbene diverse tribù del Sei Nazioni si siano unite agli inglesi e abbiano inflitto gravi perdite alle forze americane, Kirkland riuscì ad assicurarsi l’aiuto della tribù degli Oneida perché Skenando, un capo degli Oneida, provava per lui lealtà e affetto personali. Come ricompensa per questa lealtà, Skenando supplicò di essere sepolto accanto al fratello bianco (e quando morì, all’età di 110 anni, il suo corpo fu sepolto accanto a quello di Kirkland).

Questa fu una straordinaria testimonianza del successo missionario di Kirkland.

Kirkland ha fondato la Hamilton Oneida Academy (poi Hamilton College) nel 1793 per l’educazione dei bambini indiani e bianchi. La scuola era un esempio della praticità della sua visione. Morì a Clinton, N.Y., il 28 febbraio 1808.

.

Ulteriori letture su Samuel Kirkland

Non esiste una biografia recente di Kirkland. Una vecchia è Samuel K. Lothrop, Vita di Samuel Kirkland, missionario degli indiani (1847). Uno schizzo della sua vita è in Franklin Bowditch Dexter, Biografie dei laureati dello Yale College, vol. 1 (1885).


GOSTOU? PARTILHE COM OS SEUS AMIGOS!