Fatti di Samuel Insull


Samuel Insull (1859-1938), imprenditore americano di origine inglese, organizzò un impero di servizi di pubblica utilità negli anni ’20 del secolo scorso per un valore di oltre 3 miliardi di dollari.

Samuel Insull è nato l’11 novembre 1859 a Londra. Ha frequentato la scuola fino all’età di 14 anni, quando è diventato apprendista impiegato. Dopo diversi lavori è stato assunto dal direttore londinese di Thomas Edison. A 21 anni, Insull si recò negli Stati Uniti, dove lavorò come segretario di Edison.

Edison apprezzava la resistenza e l’audacia di Insull, e quando nel 1899 fu organizzata la Edison General Electric Company, Insull fu nominato secondo vicepresidente responsabile della produzione e delle vendite. La più grande opportunità di Insull arrivò quando rilevò la Edison Company di Chicago, che aveva almeno sei concorrenti in città. Lentamente Insull unì le preoccupazioni in Commonwealth-Edison, usando metodi di business che i suoi critici chiamarono sleali. Tuttavia, il successo di Insull non fu dovuto alla sola manipolazione; egli insistette anche per migliorare le attrezzature come la turbina Curtis, che permetteva una più ampia distribuzione dell’elettricità. Operando da solo, ha ampliato i suoi interessi in linee di transito di superficie ed elevate.

Nel 1912 Insull organizzò un conglomerato che divenne il simbolo dell'”Insullismo”—Middle West Utilities. Con un patrimonio di oltre 2 milioni di dollari, questo labirinto di società holding serviva almeno 1.718.000 clienti di 324 centrali a vapore, 196 centrali idroelettriche e 328 impianti di produzione di ghiaccio.

Nel corso degli anni ’20 l’Insull ha continuato il suo modello di utilizzo delle holding per il controllo delle attività. Nel 1930 l’impero era costituito da cinque sistemi con un patrimonio di oltre 2,5 miliardi di dollari che produceva quasi un ottavo dell’energia elettrica totale negli Stati Uniti.

Insull è stato riconosciuto come uno dei più importanti leader economici della nazione e ha ricevuto lauree ad honorem da diverse università. Il governo francese gli ha conferito il titolo di cavaliere nella Legione d’Onore. In politica ha sostenuto entrambi i principali partiti, a seconda dei suoi interessi. Tra le sue attività filantropiche più importanti ricordiamo il sostegno alla Civic Opera House di Chicago da 20 milioni di dollari e la donazione di 160.000 dollari per la creazione del London Temperance Hospital.

L’impero di Insull era in difficoltà finanziarie nel 1929, quando il crollo del mercato azionario e la conseguente Depressione ne sigillarono la rovina. Nel giugno del 1932 fu rimosso dalla carica di dirigente delle sue società e partì per Parigi praticamente in condizioni di indigenza. Fu incriminato con l’accusa di frode e appropriazione indebita, ma fuggì in Grecia, dove si oppose all’estradizione. Finalmente tornato negli Stati Uniti per il processo, fu assolto. Cadde nell’oscurità e morì a Parigi il 16 luglio 1938.

Ulteriori letture su Samuel Insull

Solo due libri coprono la carriera di Insull: M. L. Ramsay gli è ostile in Pyramids of Power: The Story of Roosevelt, Insull and the Utility Wars (1937), e Forest McDonald mostra simpatia in Insull (1962), che è l’unica biografia completa.


GOSTOU? PARTILHE COM OS SEUS AMIGOS!