Fatti di Samuel Hearne


Samuel Hearne (1745-1792) fu un esploratore inglese che esplorò il fiume Coppermine, scoprì l'”Oceano del Nord” e cercò il Passaggio a Nord-Ovest.

Samuel Hearne è nato a Londra, figlio di Samuel e Diana Hearne. Alla morte del padre, nel 1750, la famiglia si trasferì a Beaminster nel Dorsetshire. I tentativi della madre di Samuel di educarlo sembrano essere falliti: la sua ortografia e la sua grammatica lasciavano molto a desiderare, anche se la sua matematica era sorprendentemente affidabile.

Subito dopo l’inizio della Guerra dei Sette Anni, Hearne si arruolò nella Royal Navy all’età di 11 o 12 anni. Andò in mare come servitore del capitano Samuel Hood, che aveva vissuto a Beaminster. Gli anni trascorsi in mare gli diedero un’esperienza utile per i suoi futuri viaggi in Canada: combattè contro i francesi nel 1759 e partecipò ai bombardamenti sulle coste francesi. Così, si è indurito per la vita e il tempo in mare. Forse, inoltre, si è fatto un’idea dell’importanza della navigazione e delle scienze della geografia e dell’astronomia.

Nel 1766 Hearne si unì alla Hudson’s Bay Company come marinaio, salpò da Churchill durante le spedizioni estive di caccia alle balene, acquisì una conoscenza della vita eschimese e cercò un futuro come comandante di una delle navi della compagnia. Ma dopo il 1769 l’incompetente Moses Norton, governatore del Prince of Wales Fort a Churchill, lo mandò in tre viaggi infruttuosi alla ricerca di rame su ciò che, dopo le scoperte di Hearne, divenne noto come “Terre desolate”.

Le Tre Spedizioni Artiche di Hearne

Il primo viaggio nell’Artico di Harne ebbe origine da Prince of Wales Fort e durò dal 6 novembre all’11 dicembre 1769. Fu mal organizzato da Norton. Senza guide esperte, Hearne non poteva andare nei vasti spazi e#8212;Hudson Bay e il Grande Lago degli Schiavi. Da questa spedizione Hearne apprese che gli indiani non potevano essere spinti e che non avrebbe viaggiato con altri europei, perché li aveva trovati incapaci di affrontare le difficoltà del viaggio nel subartico canadese.

Norton inviò Hearne nella sua seconda spedizione nel febbraio 1770. Anche in questo caso Hearne aveva una povera guida indiana, sia nel senso di conoscenza geografica che di influenza tra i suoi connazionali. In agosto la festa fu saccheggiata, e alla latitudine 70° N si perse completamente. La rottura accidentale del quadrante di Hearne ne costrinse il ritorno il 25 novembre, perché senza questo strumento non sarebbe stato in grado di fissare le posizioni esatte del fiume Coppermine secondo le istruzioni.

Nel dicembre 1770 Hearne inizia il suo terzo e più importante viaggio. In questo aveva una buona guida, Matonabbee, e fece la sua pianificazione. Il 15 luglio 1771, Hearne raggiunse l’Oceano Artico alla foce del fiume Coppermine, viaggiando in viaggio attraverso i laghi Artiglieria, Aylmer e Contwoyto. Fu così il primo europeo a raggiungere

l’Oceano Artico via terra da Hudson Bay. In questa spedizione non dimostrò grandi capacità come astronomo, e l’accuratezza delle sue letture fu giustamente messa in dubbio da contemporanei come Alexander Dalrymple. Tuttavia, il suo obiettivo principale e 8212, l’esame della fattibilità dello sfruttamento dei giacimenti di minerale di rame vicino al fiume e 8212, fu completato, anche se i risultati furono negativi. Tornò alla Baia di Hudson il 30 giugno 1772, attraverso il Grande Lago degli Schiavi e dimostrò così l’inesistenza di un Passaggio a Nord-Ovest nel territorio che aveva attraversato.

Il servizio successivo di Hearne nella società comprendeva la fondazione della Cumberland House nel 1774, l’incarico di Prince of Wales Fort dopo il 1776, e la difesa senza successo contro i francesi sotto La Pérouse nel 1782. Morì in Inghilterra nel novembre 1792 di idropisia.

Ulteriori letture su Samuel Hearne

La migliore opera sulla vita e i viaggi di Hearne è il suo A Journey from Prince of Wales’s Fort in Hudson’s Bay, to the Northern Ocean, apparso nel 1795 e successivamente curato da J. B. Tyrrell (1911) e Richard Glover (1958). Le sue esperienze a Cumberland House sono registrate in Journals of Samuel Hearne and Philip Turnor, a cura di J. B. Tyrrell (1934). Vedi anche A. C. Laut, Pathfinder of the West (1904), e Gordon Speck, Samuel Hearne and the Northwest Passage (1963).

.

Altre fonti biografiche

Lambert, Richard Stanton, Nord per l’avventura: Toronto, McClelland e Stewart, 1952.

Laut, Agnes C. (Agnes Christina), Pathfinder of the West; essendo l’emozionante storia delle avventure degli uomini che scoprirono il grande Nord Ovest, Radisson, La Verendrye, Lewis, e Clar, Freeport, N.Y.: Libri per la stampa di biblioteche, 1969.

Speck, Gordon, Samuel Hearne e il Passaggio a Nord-Ovest: Caldwell,Idaho: Caxton Printers, 1963.

Syme, Ronald, A piedi nell’Artico; la storia di Samuel Hearn, New York; W. Morrow, 1959.


GOSTOU? PARTILHE COM OS SEUS AMIGOS!