Fatti di Bert Fraser-Reid


La carriera di Bert Fraser-Reid (nato nel 1934) nella ricerca chimica si è concentrata sulla riparazione dei carboidrati e la sintesi di composti organici da carboidrati. Le sue scoperte hanno permesso al Servizio Forestale Canadese di utilizzare un agente biologico per il controllo dei parassiti nella gestione del legno. Altri progetti di ricerca Fraser-Reid (con oligosaccaridi, uno zucchero complesso) ci hanno portato più vicini a trovare una cura per malattie da immunodeficienza come l’AIDS.

Bertram Oliver Fraser-Reid è nato il 23 febbraio 1934 a Coleyville, Giamaica, da genitori che lavoravano entrambi nel campo dell’istruzione. Il padre di Fraser-Reid, William Benjamin Reid, è stato preside. Sua madre (Laura Maria Fraser) era un’insegnante, morta durante il primo anno di vita di Fraser-Reid.

All’epoca in cui Fraser-Reid aveva finito il liceo in Giamaica, la sua educazione era la stessa di uno studente del secondo anno negli Stati Uniti. Ha potuto iniziare a insegnare— il campo che aveva scelto per la sua carriera. Fraser-Reid ha servito come maestro junior presso la scuola superiore da cui si è diplomato. Negli anni successivi, pensò se l’insegnamento fosse davvero la carriera che aveva scelto. Come pianista e organista Fraser-Reid ha preso in considerazione il passaggio alla musica. Durante questo periodo, Fraser-Reid incontrò Stanley Shepard, che era stato assunto per insegnare matematica, fisica e chimica, ma odiava intensamente la chimica. Incuriosito dai sentimenti dei suoi colleghi sulla chimica, Fraser-Reid iniziò a studiare l’argomento da solo, facilitato da un libro che lesse intitolato Teach Yourself Chemistry. Fraser-Reid rimase affascinato dalla chimica man mano che imparava di più su questo aspetto della scienza. La sua curiosità era di determinare la direzione della sua carriera.

Studio e ricerca accademica

Fraser-Reid ha proseguito gli studi di chimica alla Queen’s University di Kingston, Ontario, Canada, dopo essere stato escluso dagli studi negli Stati Uniti durante gli anni Cinquanta del razzismo. Ha iniziato i suoi studi nel 1956 e ha assistito il chimico organico J.K.N. Jones nella ricerca sulla chimica degli zuccheri. La ricerca ha avuto conseguenze potenzialmente di vasta portata, poiché lo zucchero e le sostanze correlate contengono la maggior parte delle sostanze chimiche organiche e poiché lo zucchero può essere scomposto per fornire agli animali energia di supporto vitale. Fraser-Reid cominciò a ottenere il riconoscimento per le sue ricerche in chimica dello zucchero e fu premiato con borse di studio durante gli anni accademici. Ha conseguito la laurea triennale nel 1959 ed è rimasto all’università per lavorare ad un master, continuare le sue ricerche in chimica dello zucchero e assistere il Professor Jones. Fraser-Reid ha conseguito il suo Master of Science nel 1961.

Conscio di continuare la sua formazione, Fraser-Reid ha iniziato i suoi studi di dottorato all’Università di Alberta, Edmonton, Canada. Per la sua ricerca di dottorato, Fraser-Reid ha studiato l’uso della risonanza magnetica nucleare per determinare la struttura di molecole complesse. Durante la sua ricerca di dottorato, Fraser-Reid ha anche incontrato Lillian Lawrynyuk, una donna che aveva conosciuto alla Queen’s University. Fraser-Reid e Lawrynyuk si sono sposati nel 1963; in seguito hanno avuto due figli, Andrea e Terry. Fraser-Reid è stato promosso nel 1964. Per i due anni successivi ha lavorato in una posizione post-laurea all’Imperial College di Londra, Inghilterra. È stato esposto alla ricerca chimica internazionale e ha iniziato a pensare alla meccanica della realizzazione dei programmi di ricerca in corso.

Chimica dello zucchero prodotto per la produzione di sostanze sintetiche

Esperienza dal suo posto di post-dottorato, Fraser-Reid è tornato all’Università di Waterloo, vicino a Toronto, per continuare la sua ricerca nel campo della chimica dello zucchero. Era interessato a determinare se dalla molecola di zucchero si potessero sintetizzare materiali più complessi. Per i prossimi 14 anni (1966-1980), Fraser-Reid ha stabilito che lo zucchero poteva essere usato per produrre molti prodotti chimici a base di carbonio, medicinali, materie plastiche e vernici. Scoprì anche che l’industria chimica poteva fare affidamento sulla canna da zucchero e sui derivati della barbabietola da zucchero, invece che sul petrolio, come materie prime. Si è trattato di una scoperta importante alla luce di una possibile carenza di petrolio. La ricerca di Fraser-Reid ha presentato delle alternative nella produzione di prodotti in plastica e farmaceutici.

La ricerca di Fraser-Reid nella chimica degli zuccheri lo ha portato a studiare la chimica degli insetti, in particolare i feromoni che gli insetti usavano per attirare i membri del sesso opposto. Scoprì che la chimica dello zucchero poteva essere usata per duplicare le qualità dei feromoni e per evitare che alcuni insetti mangia-legno (come il coleottero del pino) distruggessero gli alberi. Grazie alle ricerche della Fraser-Reid, il dipartimento forestale canadese è stato in grado di utilizzare feromoni sintetici per interrompere i cicli di accoppiamento degli insetti al posto del pericoloso e vietato insetticida DDT. I suoi risultati hanno contribuito alla gestione delle foreste e hanno evitato danni al legno.

Carriera accademica continuativa

Alla fine degli anni Settanta, Fraser-Reid si era costruito una reputazione di scienziato ricercatore produttivo e aveva suscitato l’interesse delle istituzioni accademiche degli Stati Uniti. Inizialmente esitando a lasciare il Canada, nel 1980 ha accettato una posizione all’Università del Maryland a College Park. Vi rimase fino al 1982 e fece delle ricerche

sulla struttura chimica dei materiali che possono essere usati per combattere o rallentare il cancro.

Durante il suo mandato alla Duke, Fraser-Reid si è concentrato sulla biochimica degli oligosaccaridi, che ha definito “uno dei più importanti regolatori biologici in natura … essi regolano l’intero sistema immunitario”. Attraverso la sua ricerca sugli oligosaccaridi, sperava di fare progressi verso una cura per le malattie da immunodeficienza come l’AIDS.

Mentore per gli studenti delle minoranze

Come uomo di colore, Fraser-Reid aveva una motivazione speciale per aiutare gli studenti delle minoranze con un interesse per la chimica. Grazie ai suoi sforzi, diversi studenti di minoranze a livello di scuola superiore e di college hanno potuto collaborare con i chimici nei laboratori della Duke University. Fraser-Reid ha riconosciuto il valore del mentoring in campo scientifico. Ma ha rapidamente commentato le sfide di attrarre gli studenti delle minoranze verso la scienza in America, osservando che “gli studenti neri delle mie classi sono prima di tutto americani, e gli americani non si sono dedicati alla scienza e all’ingegneria negli ultimi 15-20 anni”.

Fraser-Reid ha completato la sua ricerca accademica con attività professionali correlate. Dal 1979 al 1982 è stato membro di un gruppo di studio di chimica per l’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica (NIH). Tra il 1984 e il 1988 è stato anche membro di comitati di valutazione farmacologica per il NIH e ha lavorato come consulente per aziende come Burroughs-Wellcome, SCM Organic Chemistry e Glaxo. Fraser-Reid era membro di organizzazioni come l’Istituto Chimico del Canada, l’American Chemical Society, l’American Institute of Chemistry e la British Chemical Society. Fraser-Reid ha continuato la sua passione come tastierista e ha tenuto regolarmente concerti d’organo internazionali. Le sue ricerche sugli oligosaccaridi gli sono valse una nomination al premio Nobel per la chimica.

Continua a leggere su Bert Fraser-Reid

Uomini e donne americani della scienza, 1998-99, 20a edizione, R.R. Bowker, 1989.

Distinti Scienziati afroamericani del XX secolo,Oryx Press,1996.

Notibili scienziati del XX secolo, a cura di Emily J. McMurray, Gale Research, 1995.

Chi è chi in America, Marchese Chi è chi, 1995.

Who’s Who in Science and Engineering 1996-1997, 3a edizione, Marquis Who’s Who, 1996.


GOSTOU? PARTILHE COM OS SEUS AMIGOS!